giovedì 21 giugno 2018
Promozione
Sarà ancora Davide Zoller a guidare la Prima Squadra

Staff tecnico e dirigenza hanno incontrato, nei giorni scorsi, la Prima Squadra che affronterà il campionato di Promozione 2018/19. Tradizionale e consueto appuntamento ad un mese dalla partenza della preparazione precampionato che è stata l'occasione per ufficializzare la permanenza del tecnico Davide Zoller e di tutto il suo staff (composto da Stefano Manica in qualità di vice, Mauro Mazzurana nel ruolo di fisioterapista, Fabrizio Magnabosco come preparatore dei portieri e Davide Montagni nelle vesti di allenatore della Juniores) sulla panchina tricolore. "Ripartiamo da uno staff tecnico e dirigenziale importante - ha spiegato il presidente Luigi Bertolini - e siamo davvero felici di aver confermato tutti i giovani che avevamo messo nuovamente al centro del nostro progetto. Va fa fatto un applauso a Maurizio per il lavoro svolto in queste settimane nel nuovo ruolo di direttore sportivo per comporre la nuova rosa, sempre a braccetto con mister Zoller. Naturalmente si sono rese necessarie delle scelte, pure a livello societario, ed abbiamo deciso di salutare alcuni elementi "vecchi" che giocavano qui a Mori da diversi anni. A loro va un grande e sincero ringraziamento ed un saluto da parte di tutto il nostro sodalizio. Daniele Pederzini è stato il primo ad accettare di vestire la nostra maglia innescando così il domino che ha portato in breve tempo agli arrivi di Denis Zeni, Matteo Prezzi, Enrico Bordignon, Alessandro Poli e Kevin Marchione e si è concluso con il rientro di Igor Dossi, un ritorno che mi rende particolarmente felice. Gli innesti over dovranno fare la differenza, ma i ragazzi cresciuti nel nostro vivaio (classe 1997 e 1998) e stabilmente in Prima Squadra da svariate stagioni saranno chiamati ad un ultimo fondamentale passo di maturazione. La fascia di capitano andrà meritatamente sul braccio di Cristian Pozza che, nonostante la giovane età, ha sempre mostrato grinta, attaccamento e sacrificio tipici di questo importante ruolo - ha concluso il massimo dirigente gialloneroverde".

"Ringrazio la società per la fiducia riposta nuovamente nella mia persona - ha esordito Davide Zoller -, ma non voglio iniziare con le classiche frasi di circostanza. Non ho mai avuti grandi dubbi sul mio futuro, ma senz'altro il quinto anno targato Zoller rischiava di "puzzare". Serviva, dunque, una ventata di novità e così ci siamo mossi sul mercato per cambiare sette giocatori ovvero un terzo dell'intera rosa. Ringrazio anch'io tutti quelli che sono andati via: c'è chi ha avuto la possibilità di andare in Eccellenza per crescere ulteriormente e chi non abbiamo più ritenuto funzionale al progetto. Partiremo con una media età davvero bassa di 22,1 anni che penso sia difficilmente eguagliabile dalle altre realtà che incontreremo nel prossimo campionato, ma non sarà di certo un alibi perché si tratta una strada che abbiamo deciso di intraprendere con gran fiducia ed entusiasmo nei nostri atleti. Troveremo squadre attrezzate e senz'altro più esperte - ha terminato il tecnico brentegano -, ma proveremo a competere con tutti!"

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,908 sec.
Cerca Notizie

Inserire almeno 4 caratteri