martedì 9 giugno 2020
Eccellenza
La duttilità di Igor Dossi per la truppa di Zoller

Tempo di nuove conferme nel reparto di centrocampo, dopo il prezioso "" giunto dal mediano Andrea Libera. Negli ultimi giorni, infatti, il direttore sportivo Maurizio Colpo ha messo, come si suol dire, nero su bianco pure il rinnovo del brentegano Igor Dossi. Una pedina fondamentale dello scacchiere gialloneroverde che, nelle ultime due stagioni, ha contribuito in maniera determinante al positivo cammino compiuto dal Mori S.Stefano, prima nel campionato di Promozione (1° posto) e poi sui prati dell'Eccellenza (30 punti in 21 giornate, prima dello stop). E così per Igor Dossi, mancino classe 1995 cresciuto nel nostro vivaio prima di diventare una pedina inamovibile anche della formazione senior, comincerà già l'ottava stagione nelle fila della Prima Squadra tricolore, nella quale può vantare già 164 presenze e 18 reti fra Promozione, Eccellenza e Serie D. A presto!

Igor Dossi, contrastato da Pettarin, nella finale di Coppa Italia - fra Trento e Mori Santo Stefano - andata in scena a Lavis (Foto a cura di BarSportItalia.it)
Igor Dossi, contrastato da Pettarin, nella finale di Coppa Italia - fra Trento e Mori Santo Stefano - andata in scena a Lavis (Foto a cura di BarSportItalia.it)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.
Cerca Notizie

Inserire almeno 4 caratteri