giovedì 26 dicembre 2019
Varie
Un Natale Sportivo all'insegna di orgoglio e tradizione

E' andato in scena nella giornata di Santo Stefano il "Natale Sportivo 2019". Giocatori, dirigenti, allenatori e tifosi tricolori, dopo la consueta Santa Messa, si sono ritrovati fra le mura dell'Auditorium Comunale per augurarsi buone feste e tracciare un bilancio di fine anno. A prendere la parola per primo, naturalmente, è stato il presidente Luigi Bertolini che ha caldamente ringraziato il prezioso e quotidiano lavoro dei tanti volontari, ma anche il sostegno fondamentale degli sponsor che permettono al Mori S.Stefano di proseguire i propri progetti. A portare il saluto dell'Amministrazione Comunale, invece, sono stati il sindaco Stefano Barozzi e l'Assessore allo Sport Nicola Mazzucchi, mentre per il Comitato Autonomo Trentino della Figc era presente Ida Micheletti.

"Qui rimango sempre volentieri perché si respira davvero aria di famiglia - ha spiegato il dottor Giacomo Costa, medico sociale del Mori S.Stefano -. Un applauso particolare per il tecnico della Prima Squadra, Davide Zoller, che svolge un fantastico ed efficace compito didattico riuscendo a trasmettere concetti importanti e concreti ai suoi ragazzi". Grandi, e senz'altro attese, notizie sono giunte dal sindaco Barozzi che - dinanzi ad oltre 200 persone - ha preannunciato un 2020 ricco di novità per tutte le discipline legate al Mori Santo Stefano. "Grazie al decisivo contributo provinciale - ha commentato il primo cittadino moriano - verranno investiti quasi 500 mila euro sulla struttura dello stadio Comunale fra illuminazione, spogliatoi ed uffici, ma grandi novità sono attese pure per la pallavolo e la ginnastica con i lavori di ristrutturazione della scuola media Malfatti e la prossima nascita di una nuova palestra per la borgata, adiacente al polo sportivo".

Come di consueto il "Natale Sportivo" si è concluso con alcune targhe di ringraziamento che il direttivo capeggiato dal presidente Bertolini ha voluto preparare in occasione di questo Santo Stefano. In questo 2019 il massimo dirigente gialloneroverde ha premiato: Alessandro Buccella (instancabile supporto per gli atleti della categoria Esordienti), Agnese Mattuzzi (fondamentale pedina di tutte le attività extra-sportive promosse settimanalmente allo stadio "Comunale" di via Lomba) e Gianni Segantini (giocatore, dirigente e prezioso collaboratore, prima del Santo Stefano e poi del Mori S.Stefano).

A tutti i presenti, come di consueto, è stato donato un pandoro e il tradizionale giornalino societario "Alè Mori S. Stefano" della stagione 2019/20. Lo potrete trovare allo stadio "Comunale", ma fra qualche settimana sarà consultabile anche online sul nostro sito.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.
Cerca Notizie

Inserire almeno 4 caratteri