domenica 26 aprile 2015
Serie D
Un palo nega il meritato pareggio al "Nereo Rocco"

Domenica storica, ma davvero poco fortunata per i colori del Mori Santo Stefano. Fra le mura del "Nereo Rocco" di Trieste i ragazzi guidati da Davide Zoller, nonostante la matematica retrocessione, mettono paura agli alabardati ed alla mezz'ora è Davide Tisi (undicesima marcatura stagionale) a trasformare un penalty che permette ai tricolori di passare in vantaggio. Prima dell'intervallo, però, la Triestina riesce a ribaltare il punteggio con l'inzuccata di Bedin (già a segno nel match d'andata) e la sfortunata autorete di Dossi. Nella ripresa la compagine lagarina non si abbatte e meriterebbe certamente il pari, ma nel finale Deimichei colpisce clamorosamente il palo al termine di una bella azione .

UNIONE TRIESTINA 2
MORI S. STEFANO 1
MARCATORI: 30’pt Tisi (MSS), 38’pt Bedin (UT), 44’pt aut. Dossi I. (UT).
UNIONE TRIESTINA: Di Piero, Ventura, Fiore, Proia, Piscopo, Crosato, Arvia, Bedin, Gusella (24’st Aquilani), Manzo (43’Giordano), Rocco. A disposizione: Zucca, Antonelli, Thiam, Sittaro, Milicevic, Giannetti, Muccio Crasso. All. Gagliardi.
MORI S. STEFANO: Poli, Pozza, Prünster, Dal Fiume (30’st Manica), Cristelotti (9’st Libera), Sceffer, Deimichei, Calliari, Tranquillini (15’st Eisenstecken), Tisi, Dossi I.. A disposizione: Rossatti, Parise, Dossi A., Dal Prà, Festa. All. Modena (Zoller squalificato).
ARBITRO: Marco Ceccon di Lovere (assistenti: Eugeni Stoilov di Milano e Luca Valletta di Napoli).
NOTE: Ammoniti: Ventura, Proia, Manzo (UT); Sceffer, Calliari (MSS). Recupero 0’+ 4’. Spettatori: 1400 circa per un incasso di circa 1.600 euro.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,922 sec.
Cerca Notizie

Inserire almeno 4 caratteri