sabato 17 giugno 2017
Settore giovanile
Matteo Trevisan in azzurro: "Emozione indimenticabile"

Un lungo viaggio sui binari che attraversano lo Stivale per vivere otto giorni in azzurro certamente indimenticabili. Il nostro Matteo Trevisan, centrocampista classe 2000, ha vestito per la terza volta la prestigiosa maglia della Nazionale Dilettanti Under 17 in occasione del Torneo Internazionale Giovanile "Città Cava de' Tirreni”. Kermesse che gli “azzurrini” guidati dal tecnico Fausto Silipo hanno chiuso al 2° posto.

“Esperienza bellissima – ci racconta Matteo, capitano della Rappresentativa Trentina della categoria Allievi all'ultimo Torneo delle Regioni – dopo quelle già vissute con i raduni di Coverciano in febbraio e Pomezia in maggio. La terza “chiamata” è stata una sorpresa ed essere inserito fra i migliori 22 calciatori di tutta Italia è stata una grande soddisfazione. Agli ordini di mister Silipo ho trovato parecchi ragazzi che avevo già conosciuto e pure lui è rimasto molto contento del nostro percorso disputato a Cava, anche se si è concluso con una sconfitta di misura proprio in finale. La Rappresentativa Lega Pro si è dimostrata una selezione davvero forte, grazie alla regia di un ottimo Poledri (giocatore della Cremonese), mentre nella fase iniziale del torneo avevamo superato gli Allievi di Salernitana (5-0), Rappresentativa Campania (1-0) e Paganese, sempre allo stadio Lamberti. Vestire la maglia azzurra significa, inoltre, confrontarsi e conoscere tanti atleti provenienti da tutta Italia. Un saluto particolare a Michael Siviero, punta esterna del Bresso Calcio, con il quale è nata proprio una bella amicizia, dentro e fuori dal campo”.

Annata indimenticabile per Matteo che, oltre al debutto con gol in Prima Squadra, è stato fra i protagonisti della splendida cavalcata compiuta dalla nostra Juniores Elite (imbattuta in campionato e giunta fino ai Quarti di Finale nella fase nazionale). “Stagione super positiva e da ricordare. Ma più in generale gli ultimi tre anni vissuti a Mori sono stati molto belli grazie alle storiche vittorie ottenute nelle categorie Giovanissimi, Allievi e, infine, Juniores. Un ringraziamento particolare alla società Mori S. Stefano che ci è stata sempre molto vicina e, naturalmente, a mister Gabriele Rizzardi per l'ottimo lavoro svolto al Comunale. In conclusione un saluto ed un abbraccio a papà Paolo che mi segue con grande entusiasmo, e sempre in maniera corretta, da quando avevo cinque anni!”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.
Cerca Notizie

Inserire almeno 4 caratteri